Archivio Attivo Arte Contemporanea
http://www.caldarelli.it


COSMOGONIE
il grande mistero dell’universo esplorato da
Paolo Barlusconi
una rassegna in progress dal 2005 a cura di Michele Caldarelli

 
dal 20 ottobre al 18 novembre 2018

COSMOGONIE
è a Grizzana Morandi
presso la
ROCCHETTA MATTEI

Via Ponte Rocchetta 46 A, Riola (Grizzana Morandi, Bologna)
per un omaggio alla visione universale di Cesare Mattei
22° APPUNTAMENTO

L’argomento del progetto Cosmogonie è il cosmo. Un cosmo inteso come multiverso visto, letto e interpretato mettendo a confronto le più diverse teorie che via via vengono raccontate e spiegate in occasione di incontri, manifestazioni e convegni a carattere interdisciplinare. L’intenzione programmatica del progetto, qui a Grizzana Morandi per la sua ventiduesima tappa espositiva, è quella di sviluppare un clima di sinergia possibile fra le arti e le scienze che non trascuri alcuna disciplina e ne favorisca ispirazione reciproca proponendo interventi di fisici,astronomi, matematici, architetti, poeti, filosofi, astrofisici, botanici...
La presenza di Cosmogonie a Grizzana Morandi vuole porsi come omaggio alla visione olistica dell'uomo coltivata da Cesare Mattei. Il castello, che ospita la mostra, comunemente definito Rocchetta Mattei, restaurato e riaperto al pubblico il 9 agosto 2015 dopo lungo periodo di abbandono (Grazie all’accordo tra la Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, il Comune di Grizzana Morandi, l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese e la Città Metropolitana e con la preziosa collaborazione delle associazioni locali) deve il suo nome al Conte Cesare Mattei (1809-1886) che lo fece edificare sulle rovine di una antica costruzione risalente al XIII secolo, la Rocca di Savignano. La struttura del castello, riflesso tangibile della sua ampia e diversificata cultura, fu modificata più volte dal Conte che la rese un labirinto di torri, scalinate monumentali, sale di ricevimento, camere private che richiamano stili diversi, dal medievale al moresco, dal liberty al gotico. Qui, manifestando una visione olistica, di stampo rinascimentale, dell'essere umano in sinergia col cosmo e la natura, Cesare Mattei si appassionò all'astronomia, al magnetismo e alle scienze mediche con particolare attenzione per l'omeopatia. Seppure non laureato (operò sempre alla presenza di un medico), sfruttando sapientemente i mezzi dei quali disponeva e la buona affermazione che l’omeopatia andava registrando nell’Italia della seconda metà del secolo, riuscì a mettere a punto e valorizzare in breve tempo un nuovo, personale metodo terapeutico. Lo chiamò elettromeopatia e consisteva in una sorta di mescolanza di omeopatia, fitoterapia, alchimia e magnetismo.

la mostra sarà visitabile dal 20 ottobre al 18 novembre 2018
su prenotazione, negli orari di apertura del castello: sabato/domenica dalle 10 alle 15
per ulteriori informazioni sul castello e Cesare Mattei: www.rocchetta-mattei.it

Rocchetta Mattei
opere
| note biografiche | indice | saggi interdisciplinari | home
programmi e date degli incontri interdisciplinari


Il Copyright © relativo ai testi e alle immagini appartiene ai relativi autori per informazioni scrivete a
cosmogonie@caldarelli.it