Archivio Attivo Arte Contemporanea
http://www.caldarelli.it


Galleria d'Arte Il Salotto via Carloni 5/c - Como - archivio storico documentativo

CHIACCHIERE LUNATICHE
RICORDI - RIFLESSIONI - PROGETTI - RACCONTI - DOCUMENTI

 


"
LE VOYAGEUR  PHILOSOPHE DANS UN PAIS INCONNU AUX HAB1TANS DE  LA TERRE"
Multa incredibilia vera - Multa credibilia falsa

1761

 di

DANIEL JOST DE VILLENEUVE (XVIII sec.)


Le Voyageur Philosophe dans un pais inconnu aux habitants de la Terre, attribuito all'autore francese Daniel Jost de Villeneuve (sprintendente della finanze in Toscana che sullo stesso si firmò M. de Listonai) fu pubblicato in francia nel 1761 e tradotto dallo stesso autore in italiano nel 1771 col titolo: Il filosofo viaggiatore in un paese incognito alli abitanti della terra

Il protagonista, partito dalle cascate del Niagara, vola sulla Luna con una strana nave spaziale, una sorta di imbarcazione di sughero provvista di remi e vele per la propulsione (concepiti per la navigazione interplanetaria, sotto la guida di un equipe di fisici incaricati!). Qui trova una comunità ideale nella città di Selenopoli (Sélénopolis), celata nel lato oscuro del nostro satellite.

Il romanzo, che si colloca nel filone della letteratura utopica come una sorta di vulgata dei principi Lumières, tra saggio sociologico e narrazione fantascientifica, ci illustra la natura di questa civiltà aliena affrontando diversi argomenti dall'educazione alla moda, alla politica.

Il racconto si articola in capitoli: Vanità delle Nazioni, Dell'Educazione, Delle Mode, Del Dispotismo, Dell'attrazione intellettuale per servire da supplemento alla fisica di Newton, Dell'Educazione...

per chiacchierare con la luna scrivere o inviare materiali a
chiacchierelunatiche@caldarelli.it

HOME | TORNA