Archivio Attivo Arte Contemporanea
http://www.caldarelli.it

torna | home

Galleria d'Arte Il Salotto via Carloni 5/c 22100 Como
ARBORES ET HERBÆ

mostra tematica interdisciplinare
12 giugno - 15 luglio 2004



 

Personaggi misteriosi, mostri crudeli, sacrifici rituali e “riti terribili” popolano questo testo complesso e affascinante che con la violenza delle sue visioni ha sedotto lo stesso Jung, a cui si deve il merito di averlo sottratto a un oblio millenario,
Scritto agli inizi del IV secolo, Visioni e risvegli raccoglie quattro brevi trattati di alchimia, il più famoso dei quali, Sulla virtù, descrive con toni onirici e fantasiosi i diversi gradi di un rito di iniziazione.
Dell’antica storia di questi testi, ricchi di aneliti mistici ed echi religiosi, parla nell’introduzione Angelo Tondi, che analizza anche i legami tra l’alchimia greca e la psicologia dell’inconscio di Jung. Un ampio apparato di note e le introduzioni alle diverse sezioni illuminano i passi più difficili e ne spiegano i reciproci rapporti.


Angelo Tonelli
ci ha inviato uno stralcio della sua traduzione di Zosimo a commento della mostra

È questo il mistero divino e supremo, l’oggetto delle ricerche. Questo è il Tutto. Da esso viene il Tutto e per mezzo di esso il Tutto è. Due nature, una sola essenza: l’una trascina l’altra, e l’una domina l’altra. Questa è l’acqua d’argento, la maschio-femmina che sempre fugge, attratta verso ciò che è proprio. È l’acqua divina che tutti hanno ignorato. Non è facile contemplare la sua natura. Non è metallo, né acqua che sempre scorre, né è un oggetto corporeo: non può essere dominata. È il tutto in tutte le cose. Ha vita e spirito ed è distruggitrice. Chi intende queste parole, possiede l’oro.
Zosimo, Sull’acqua divina

 

(...) 7. E che cos’è «la Natura trionfante sulle nature» e «si compie ed è còlta da vertigine» e «serrata nella ricerca prende la maschera comune dell’attività visibile del Tutto e divora la materia propria della specie»? E «in seguito così precipitando fuori dalla primitiva configurazione crede di morire»? E «quando, barbara, imita colui che parla la lingua ebraica, allora, facendo giustizia di se stessa, la poveretta diventa più leggera di se stessa, mescolando le proprie membra»? E infine «il liquido è portato a maturazione insieme con il fuoco»?

 

8. Fondandoti su queste intuizioni, suscita la Natura e fissala nel pensiero, e ritienila costituita di una sola specie anche se sembra composta di più di una. Ma non rivelare a nessuno con chiarezza una tale virtù. Bada piuttosto di non procurarti la rovina, parlandone. Il silenzio insegna la virtù. É bello vedere le trasformazioni dei quattro metalli, piombo rame argento stagno, in oro, perfetto.(...)

 



Zosimo di Panopoli (III-IV sec, d.C.), nato a Panopoli, città dell’Egitto, è il primo grande scrittore di alchimia in lingua greca. Oltre ai testi qui raccolti, è rimasto un ampio corpus di scritti, dedicati agli aspetti più tecnici dell’alchimia.

Angelo Tonelli, poeta, performer, autore e regista teatrale, noto in Italia e all'estero, è tra i maggiori studiosi e traduttori italiani di classici greci e latini.
Opere di poesia: Canti del Tempo (finalista premio Eugenio Montale), Crocetti 1988; Frammenti del perpetuo poema, Campanotto 1998; Alphaomega, variazioni per violino e voce, Abraxas/Keraunós 2000.
Edizioni di classici: Oracoli caldaici, Coliseum 1993 - Rizzoli 1995; Eraclito, Dell'Origine, Feltrinelli 1993; Properzio, Il libro di Cinzia, Marsilio 1993; T. S. Eliot, La Terra desolata e Quattro Quartetti, Feltrinelli 1995; Seneca, Mondadori 1998; Zosimo di Panopoli, Coliseum 1988, in ristampa presso Rizzoli; Eschilo, tutte le tragedie, Marsilio 2000; Empedocle, Origini e Purificazioni, Bompiani 2002; Sofocle, tutte le tragedie, Marsilio 2003.
Tra i testi filosofici si segnala: Apokalypsis, pensieri intorno all' apocalissi in atto nel pianeta Terra. E altro.
Opere teatrali: Apokálypsis, 1995; Katábasis, 1996; Máinomai, 1997; Mysterium, 1998; Eleusis, 1999; Drómena, 2000; Méllonta táuta, 2001; Alphaomega, 2002; New World Order, 2003.
E' intervenuto in programmi culturali della RAI (Rai 1, Rai 2, Rai 3, Mediaset), tra cui, nel dicembre 2000 Tutti dicono poesia (Rai 1) con una performance mistico-apocalittica, e nel dicembre 2002, sempre su RAI 1, a La Poesia incontra...la danza, come membro della giuria e performer.
A partire dal 2001 dirige la collana di poesia Lo specchio di Dioniso, di Agorà edizioni.
Dal 1998, su incarico della Città di Lerici, è Presidente della Associazione Culturale Arthena e della omonima Scuola di Arti e Mestieri, e Direttore Artistico di Altramarea, Rassegna Nazionale di Poesia Contemporanea, giunta alla VI edizione.
Nel marzo 2002 viene invitato dal College of Charleston, South Carolina (USA) a The Waters of Hermes, Festival of Italian Poetry, nell'ambito del quale, oltre che recitare propri testi poetici, cura la regia (e officia) un rito dei quattro elementi, della consapevolezza e dell'armonia universale.
Come studioso di Filosofia Antica è stato invitato al Symposium Tertium Philosophiae Antiquae Myconense, in Grecia, nell'isola di Myconos, nel luglio 2002, che riunisce i maggiori studiosi a livello internazionale dell'opera di Empedocle.
Per l'autunno 2003 è stato invitato in Irlanda, come poeta ligure, dall'Italian Cultural Institute, con sede a Dublino.
Attualmente sta traducendo tutte le tragedie di Eschilo, Sofocle e Euripide, in parte già pubblicate, in parte in corso di pubblicazione, per Marsilio e Bompiani, e sta per pubblicare Per un teatro iniziatico, un libro sui primi dieci anni del teatro, e del genere di teatro, da lui fondato.

Per conoscere meglio angelo Tonelli

torna | home

Il Copyright © relativo ai testi e alle immagini appartiene ai relativi autori per informazioni scrivete a
miccal@caldarelli.it