Archivio Attivo Arte Contemporanea
http://www.caldarelli.it

torna | home

Galleria d'Arte Il Salotto via Carloni 5/c 22100 Como
ARBORES ET HERBÆ

mostra tematica interdisciplinare
12 giugno - 15 luglio 2004

Daniela Giovannetti
Fiore bianco
olio su ardesia - 2004 - cm. 28 x 40


La matrice diciamo così psicologica di questa limpida e insieme inquietante sequenza di pitture, è la “natura morta”; intesa come definizione di un genere artistico sorto nel Seicento, che presto comprese non soltanto forme animali e vegetali ormai senza vita, bensì anche vari oggetti presenti nel quotidiano. Un’ispirazione iconografica, ma insieme emotiva, una sorta di remota suggestione fantastica, che ha condotto l’artista non ad applicarsi ad un genere pittorico evoluto nel tempo e ancor oggi praticato da molti maestri secondo formule moderne, bensì a ispirarsi direttamente ai modelli del passato, in una rievocazione che non riguarda tanto gli oggetti rappresentati quanto il modo con cui erano visti e descritti, dunque sentiti.
Su questa strada, Daniela Giovannetti è giunta anche a raffigurare ceramiche e altro vasellame d’arredamento, o addirittura a utilizzare marmi, quindi sostanze scultoree, passando dalla felice suggestione tridimensionale propria della pittura a oggetti tridimensionali di per sé. E a dire il vero, quando le sue opere sono riprese in fotografia, facciamo fatica a capire se si tratti di dipinti o di modellazioni nello spazio, tanta è la perizia esecutiva.
Ma, come si diceva, la matrice è quella secentesca, non salvati alcuni pochi casi
l’immediato diretto (che per altro, come sottolineeremo poco oltre, ha una sua grande forza suggestiva). Si guardi ai libri: le loro raffigurazioni pittoriche, specie ad olio su rame o su tavola, si ispirano direttamente alle biblioteche descritte nel Seicento, soprattutto dal bolognese Giuseppe Maria Crespi; ma ecco qui un altro affascinante inganno: si tratta per lo più di libri consunti dal tempo, e dall’uso, però non tutti di vecchia data; la rievocazione è dunque emotiva, non obbligatoriamente storica.
E infine l’artista rappresenta anche forme vegetali colte nella loro freschezza immediata, che suggeriscono un riferimento al presente; sottolineato in qualche caso dai loro moderni contenitori. Questa volta potremmo dire che la matrice secentesca è sempre ineludibile, è la suggestione di base, ma la ripresa è dal vivo, con tutta la palpitante emozione dell’effimero registrato in diretta.
Questo collegamento tra formule culturali e vibrazioni immediate è la caratteristica straordinaria di Daniela Giovannetti. La sequenza può essere simbolicamente conclusa dal tondo, dove è rappresentato l’attuale studio dell’artista: ripresa diretta, di un ambiente del tutto moderno, consegnatoci secondo una formula strutturale di antica matrice fiamminga.

Rossana Bossaglia


Note biografiche

Daniela Giovannetti nasce a Lucca nel 1953. Si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Firenze e ha insegnato al Liceo Artistico di Lucca per vent’anni. Professionista polivalente, con rara sensibilità spazia in vari campi artistici, quali: la grafica, il trompe l’oeil, la pittura ad olio su svariati supporti come la tavola, il rame, la lavagna, il marmo.
Hanno scritto di lei diversi critici e studiosi d’arte quali: Paolo Levi, Antonella Capitanio, Maria Grazia Bajoni, Gianni Faustini, Claudio Caserta e Rossana Bossaglia.

Mostre ed esposizioni

1979 Galleria Blue Chips, Lucca
1980 Galleria Nazionale, Lucca
1981 Galleria Il Salotto, Lerici
1982 Studio G. Vasari, Arezzo
Studio De Lorenzo, Catania
1983 Pittura toscana al Parterre, Firenze
1984 Fiera internazionale, Bari
1985 Palazzo Priori, Volterra
1986 Galleria Nazionale, Lucca
1987 “Progetto Arte”,
Ambasciata Olandese, Roma
1988 Centro Navigli, Milano
1989 Interarte, Milano
Sugarte, Milano
1990 Italia Arte, Tokio
Spazio Nike, Lucca
1991 Galleria Forni, Tokio 91
1992 Carlyle Brera open gallery, Milano Fondation Deglumes, Bruxelles
1993 S. Cristoforo, Lucca
Hofstra University, New York
“Art&Tabac”, Palazzo Ruspoli, Roma
1995 Galleria La Filanda, Milano Miart, Milano
Loring Gallery, Mass. U. 5. A.
1996 Miart, Milano
Hofstra University, New York
Arte Padova 96, Padova
1997 Miart, Milano
Galleria d’arte Davico, Torino
La Versiliana, Forte dei Marmi
Loring Gallery, Mass. U. S. A.
Arte Padova 97, Padova
1998 Loring Gallery, Mass. U. S. A.
Arte Fiera, Bologna
Foire d’Art Contemporaine, Strasburgo
Miart, Milano
Galleria d’arte L’Ariete, Bologna
1999 Foire d’Art Contemporaine, Strasburgo
Arte Fiera, Bologna
Miart, Milano
Galleria Il Salotto, Como
2000 Patrizia Buonanno Arte Contemporanea,
Mezzolombardo, Trento
Miart, Milano
Loring Gallery, Mass. U. S. A.
2001 Miart, Milano
Spazio Bocca in Galleria, Milano
Loring Gallery, Mass. U. S. A.
2002 Loring Gallery, Mass. U. S. A.
2003 Spazio Bocca in Galleria. Milano Loring Gallery, Mass. U. S. A.
2004 Vivere Modem Living, Trento

 

torna | home

Il Copyright © relativo ai testi e alle immagini appartiene ai relativi autori per informazioni scrivete a
miccal@caldarelli.it